Milena Miculan

vive ed opera a  Gorizia. Vari sono i cicli affrontati, nati dalla frequentazione ai corsi, tenuti presso la Libera Accademia del Vedere, a Trieste. I più attuali sono:”Umana Fragilità” in cui il temaprincipale è dedicato alla donna, alla sua fragilità e allo stesso tempo alla sua forza e determinazione.Visioni d’intorno cui l’artista attua un lungo e
importante percorso dedicato al paesaggio, mediante la tecnica del pastello secco su carta. Ha esposto in Italia e all’estero, partecipando a mostre collettive e personali. Oltre a ciò il suo nome lo si trova anche come presenza in vari concorsi in cui viene premiata, segnalata e menzionata.in ciò si racchiude il nuovo ciclo pittorico della Miculan, frutto di assidue sperimentazioni sulla tecnica artistica, ma anche sul soggetto ritratto. Questa saga di pastelli secchi tirati a polpastrello ottengono nel loro insieme un gusto profondamente delicato, e, oltre a ritrarre la sua terra filtrata dagli occhi dell’artista, si mette in gioco il cuore, le pulsazioni e la vita dell’artista stessa, che ci dimostra come il colore possa bastare per far parlare e rendere questi quadri così preziosi. Il tutto, nei quadri della Miculan, ci parla di profumi, di colori,ogni sfumatura,ogni oggetto, percepito od immaginato sembra essere sempre pronto a ricordarci quanto sia meravigliosa la vita e ci invita delicatamente e timidamente a condividere questi spazi così puri, intaccati dalla mano umana. Anche se le emozioni durano un attimo il loro eco rimbomba e rimbomberà nel nostro ricordo per sempre. La natura è sempre fonte di ispirazione e archivio di forme ed è un soggetto importante da esplorare attraverso l’arte. Alla luce di ciò l’artista elabora un suo linguaggio maturo e senza alcuna personale necessità di rivolgersi ad un codice iperrealista da cartolina, elabora un personale idioma di comunicazione tra lei e i suoi ricordi. Noi, semplici spettatori, siamo invitati ed accolti in questo meraviglioso salotto della natura e siamo tutti invitati a depositare in essa i nostri ricordi sigillandoli tra profumi e colori singolarmente e identificati e identificativi di un nostro passato.

Raffaella Ferrari critico d'arte

Personale di Milena Miculan presso sala civica "A.Gallas" corso Friuli 23 Medea (GO)

19 dicembre 2015-3gennaio 2016

Feriali 17-19

Festivi 10-13


Fino al 3 gennaio